fai da te

Come fare il prato all’inglese

I prati da giardino sono principalmente costituiti da erbe a foglie sottili che formano un prato carino da vedere.

Cosa bisogna sapere prima di fare un prato all’inglese

Ci sono diverse tipologie di prato che puoi fare:

  • prato decorativo
  • prato per campi da gioco
  • prati da foraggio

Generalmente i prati di produzione hanno anche erbacce, cosa che rende questa tipologia di prati antiestetici.

I prati per lo sport come ad esempio il campo da golf, il campo da tennis o il calcio, necessitano di continua manutenzione del manto erboso per favorire la massima resa per la quale sono stati realizzati.

I prati da decorazione infine, sono quelli più belli da vedere per la presenza di erbe pregiate.

Tipologia di erba per prato e sementi

come realizzare prato inglese

Tra le erbe più gettonate per i prati inglesi vi sono: la poa, festuca, agrostis, le graminacee.

La giusta scelta del tipo di prato va effettuata valutando il tipo di terreno che si ha, il clima e l’esposizione.

Intanto si deve scegliere se avere un prato decorativo o in alternativa il prato rustico, adatto al calpestio ed adatto ai giochi per bambini all’area aperta.

Occorre anche capire fin da subito il tempo che si ha a disposizione per la manutenzione del prato.

La festuca come seme per prato

La Festuca, per esempio è una categoria di semente per prati che si amalgama ai terreni asciutti. Come per esempio la festuca ovina e la festuca rubra. Hanno una crescita piuttosto pacata e lenta, conseguentemente sono molto utili per chi non ha molto tempo da dedicare alla conservazione del manto erboso.

Utilizzare l’agrostide come semente per il prato

Il semente di Agrostide non necessita di continue rasature. Il manto erboso è molto fitto, ed ha una discreta resistenza al calpestio. La categoria di semi per prato più comperata su internet è l’Agrostide Stolonifera.

Loietto: perchè usarlo come seme da prato

Il semente da prato Loietto è di sicuro la varietà di semi più diffusa nella creazione del prato inglese, si adatta praticamente ad ogni tipologia di terreno ed è ultra resistente al calpestio.

Tipologie di prato giardino

Esistono diversi tipi di prato da giardino, alcuni sono più facili da curare, altri invece necessitano di manutenzione continua e fatta bene. ci sono prati che non hanno bisogno di essere tagliati o rasati frequentemente invece altre tipologie che prevedono una rasatura anche di una o due volte a settimana, per intenderci i prati all’inglese fatti con la dichondrea repens.

E’ preferibile fare prima un’analisi chimica del terreno per capire se ci sono I presupposti per far attecchire il prato, in caso contrario occorrerà ricorrere ad ulteriori procedure.

E’ pratica comune comprare dei miscugli di semi per prato miscelandoli tra loro. Dopo la semina si devono attendere circa tre mesi al fine di far abituare il prato agli agenti atmosferici e l’unica operazione che si deve fare è quella di eliminare le erbe infestanti.

Prato da calpestare: cosa sapere

Una delle caratteristiche che il terreno deve avere è la permeabilità dell’acqua, in questo modo si potrà ottenere un buon prato calpestabile. Se il tuo terreno non gode di queste caratteristiche dovrai aggiungere del fosforo, del potassio e dell’azoto. Chiedi ad un consorzio agrario consigli specifici. Nel caso in cui sul tuo terreno troverai l’argilla dovrai aggiungere invece humus e letame per fare attecchire bene le radici del prato al terreno.

Prato da giardino pronto: scegli tra rotoli o zolle

Se non hai voglia di aspettare e vuoi realizzare un prato inglese pronto, puoi farlo comprando il prato a zolle oppure a rotoli. Il costo del prato pronto è maggiore ma presenta una serie di indubbi vantaggi, ad esempio la velocità con il quale puoi realizzarlo (circa 24 ore), la assenza di infestanti, non necessita di continue annaffiature come per esempio il prato di semina dato che le zolle hanno un anno di vita. Le zolle misurano circa 100×50 centimetri e provengono da una varietà di sementi selezionati e certificati.

Manutenzione dei prati da giardino

Il prato va innaffiato più volte durante l’estate e nei periodi di siccità altrimenti si rischia di provocare dei danni irrimediabili. Basterà annaffiarlo 2 volte la settimana.

Procedi alla rastrellatura del prato per rimuovere eventuali corpi estranei sul prato. Puoi fare questa operazione con una classica scopa metallica

Concimazione del prato inglese

Puoi concimare il tuo prato in aprile e dovrai aggiungere a questa lavorazione anche l’eliminazione di possibili infestanti che rendono il manto erboso brutto da vedere. Esistono tuttavia in commercio degli buoni diserbanti che si utilizzano soprattutto nei mesi di aprile, maggio e giugno. E’ anche buona pratica controbilanciare l’effetto del diserbante con lo spargimento di un fertilizzate.

Un’altra operazione da effettuare è la tosatura del prato Se vuoi vedere il tuo prato da giardino rigoglioso, vivo e bello da vedere, la tosatura non deve mancare. Puoi ottenere dei buoni risultati con un paio di tosature alla settimana, con una pausa di 10 giorni.

Semi per prato: Prezzi, offerte e semi più venduti

Il prezzo per i sementi da prato dipende da diversi fattori, primo su tutti l’uso del prato che si vuole fare, ma poi anche dalla quantità e dalla marca. Esistono infatti sementi per prato decorativo, calpestabile e rustico che ne cambiano il costo. E’ possibile comperare dei buoni semi per prato a partire da 3,00 euro per una confezione in recipienti da 300 grammi fino a superare le 100,00 euro per le sacche da 25 kg..

Puoi comperare degli ottimi sementi per prato su internet usando siti di giardinaggio, consorzi agrari oppure trovare offerte di semi per prato su Amazon o www.ebay.it.

Visita il sito pratoinglese.net per leggere tutorial e consigli pratici per fare il giardino all’inglese da professionista.